“Fino ad oggi il Signore ci ha soccorso”

“Fino ad oggi il Signore ci ha soccorso”

“Fino ad oggi il Signore ci ha soccorso”

Nelle esperienze di servizio che siamo soliti vivere scopriamo la bellezza e la gioia di servire l’altro. Nella nostra esperienza a Palermo presso la Missione Speranza e Carità fondata da fratel Biagio Conte abbiamo vissuto tutto ciò con una particolarità: non abbiamo servito direttamente gli ospiti e i fratelli accolti nella missione, ma abbiamo servito con loro. Nelle nostre due settimane trascorse in Sicilia siamo stati con Padre Pino Vitrano, sacerdote che cura le attività della missione, il quale ci ha affidato giorno per giorno vari compiti a seconda delle necessità. Così, abbiamo conosciuto le varie realtà della missione e i fratelli e le sorelle che in queste realtà spendono il loro tempo e le loro energie. Essi, infatti vivono concretamente il Vangelo nella loro vita, accolgono chi bussa alla loro porta e non rifiutano un aiuto o un pasto a nessuno fidandosi semplicemente della Provvidenza. Su una delle case della missione troneggia infatti il versetto “Fino ad oggi il Signore ci ha soccorso”: questa consapevolezza abita tutti coloro che sono stati accolti nella missione, che svolgono lì il loro servizio o che alla causa della missione consacrano la loro vita. Anche l’incontro con Fratel Biagio ci conferma tutto questo: nella sua vita si è fidato di Dio, ha lasciato tutto e con la sua solita gioia e determinazione continua a denunciare le ingiustizie sociali, gli egoismi e le cattive abitudini. La sua testimonianza è un monito per tutti noi: per cambiare il mondo bisogna rimboccarsi le maniche e mettersi all’opera. Lui ha iniziato da solo ad assistere i senzatetto palermitani, poi tanti si sono aggiunti a lui ed è venuta fuori la bella realtà che oggi si può vedere a Palermo. Il nostro stare lì ci ha mostrato il senso autentico del servizio: non un semplice aiuto per sopravvivere ma porlo nella condizione di vivere. A noi è stato chiesto infatti di porci accanto ai vari ospiti della missione, abbiamo lavorato con loro formando dei legami semplici e sinceri. Non è stato semplicissimo, ma è stato per noi un grande aiuto: siamo tornati a casa arricchiti da quanto abbiamo vissuto a Palermo, certi che in quelle due settimane abbiamo avuto una grande opportunità per imparare ulteriormente a seguire il Signore e a vivere il Vangelo.

Paolo, Gaetano e Armando (Esperienza estiva 2020/2021 – Comunità IV anno)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Post navigation

  Next Post :
Previous Post :